Renzi: molto social, zero trasparenza

Matteo Renzi

Matteo Renzi

In quanto a politica 2.0, la campagna di Matteo Renzi per le primarie è la migliore innovazione che questo paese abbia visto, meglio anche di Beppe Grillo. Piattaforma con registrazione via Facebook (per studiare ancora meglio i gusti dei potenziali elettori), con cui si può addirittura aggiornare il proprio status con le foto o le dichiarazioni del rottamatore, raccolta fondi via web e/o con Paypal, chiede pieni di carburante per il camper invece che donazioni. C’è pure una bellissima infografica sulle donazioni nei primi cinque giorni. Fantastico, da far invidia a Barack Obama. Peccato che manchi una cosa, su cui invece gli americani non transigono: la trasparenza. Mi spiego con una domanda: ok, ma i soldi per questa campagna, chi glieli ha dati e chi glieli li sta dando?

i primi 5 giorni di donazione

i primi 5 giorni di donazione

Continua a leggere

Il Pd di Firenze al party del 1° maggio

La vignetta di Vauro

La vignetta di Vauro

Ieri sera il Pd fiorentino ha dato ragione a Renzi nel tenere aperti i negozi il 1° maggio. Ora i suoi esponenti pubblicizzano le feste di partito per la festa dei lavoratori sui loro profili Facebook. Chi ci andrà, se tutti sono a lavorare o a fare shopping? Non chiamatele feste, chiamateli party. E’ più intimo, suona meglio.

Continua a leggere

Io, speriamo che me la cavo

Matteo Renzi

Schiacciato tra le notizie da Tokyo sul Maggio Musicale che “rientra ma anche no”, e le assemblee infuocate dei familiari degli orchestrali, il sindaco Matteo Renzi tenta di cambiare discorso e nella sua newsletter si chiede “perché la Libia è scomparsa dai nostri schermi, dalle nostre pagine, dai nostri discorsi”? E noi ci domandiamo: ma che giornali legge?

Continua a leggere

Renzi, fischi per lui

Matteo Renzi alla Ruota della fortuna

Nessun telegiornale l’ha detto, ma quando il sindaco Renzi si è affacciato in piazza Signoria alle 24:30 della vigilia del 17 marzo, è stato accolto da una folla fischiante.  Il motivo? Il primo cittadino aveva scritto che negozi e musei sarebbero rimasti aperti fino alle 1. La gente è accorsa in massa, ma ha trovato tutto chiuso.

Continua a leggere

I lavori fantasma al Bigallo

Graziano Cioni, assessore all'epoca dei fatti

Dall’affittopoli di Montedomini esce un’altra storia che riguarda un istituto di beneficenza: il Bigallo. Sotto la vecchia gestione di Perricone, uomo di Graziano Cioni, sono stati fatti dei lavori mai documentati né approvati. 350mila euro di stranezze. Che non finiscono qui

 

 

Esposto sui cantieri del Bigallo
Spuntano i conti di una ristrutturazione ma non le delibere né i preventivi
di Riccardo Bianchi, da La Repubblica del 6 marzo 2011

 

Lavori di ristrutturazione per 350 mila euro non comprovati da alcun documento. Su Montedomini, dopo lo scandalo affittopoli, pende un´altra tegola. Sull´ex Ipab del Bigallo, ora convogliata nell´Asp unica Montedomini, incombe un´ingiunzione di pagamento per alcuni lavori di ristrutturazione effettuati nel 2008. Peccato che non esista né una delibera del consiglio di amministrazione, né un preventivo, né un affidamento dell´incarico. E la nuova amministrazione non è riuscita neppure a capire che tipo di opere siano state effettuate. Motivo per cui si è opposta al decreto, e ha presentato un esposto in procura e alla Corte dei Conti.
Continua a leggere

Renzi, rottamati anche i nei

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Ieri sera l’Ansa ha fatto notare una curiosa caratteristica del nuovo libro di Matteo Renzi, che nessun giornale ha ripreso. Confrontando la copertina di Fuori! con quella del Rottamatore del Pd di David Allegranti, mancano dei nei. Anzi, mancano tutti i nei. Li avrà rottamati? Guardare per credere

 

 

 

Fuori!

Il rottamatore del Pd

Il rottamatore del Pd

Volumi zero, case più costose e la solita Cittadella

 

Matteo Renzi

Il sindaco Renzi ha presentato un piano strutturale senza nuovi volumi. Gli architetti hanno risposto che così il prezzo delle case volerà e che chi ha già un terreno con l’autorizzazione a costruire farà ricorso. Renzi ha commentato su Facebook “Vorrebbero costruire ancora, vorrebbero strappare ancora verde, minacciano ricorsi”. E la gente chiede: “ma volumi zero, vuol dire niente Cittadella Viola?”

 

A parte la solita stupidaggine della gente, che pensa alla Fiorentina prima che a se stessa, come si fa a deridere gli architetti? Sono dei professionisti, sanno quello che dicono. Inoltre, Renzi aveva messo nel programma di riportare le giovani coppie a vivere a Firenze. E se fosse vero che gli appartamenti costeranno di più? Mi metto il cuore in pace e mi preparo. Quando dovrò comprarmi una casa, andrò a cercarla a Scandicci o Lastra a Signa.

Nella notizia negativa, scompare Renzi

Renzi alla ruota della Fortuna

Renzi alla ruota della Fortuna

L’argomento è chiaro: Renzi e la sua ex giunta sono a giudizio per alcune assunzioni senza concorso, considerate uno spreco. Ecco come titolano la notizia i siti fiorentini

Repubblica: Spreco da 2 milioni in Provincia, Renzi davanti alla corte dei conti

Corriere della Sera: L’ex giunta provinciale sotto accusa per venti assunzioni irregolari

La Nazione: Assunzioni dubbie, udienza per l’ex giunta provinciale

Nella città in cui si parla sempre di Renzi, due giornali non lo citano proprio stavolta. Che strano.