Le hostess in piazza per Gheddafi

Una hostess di Gheddafi

Una hostess di Gheddafi

L’agenzia che fornì le ragazze a Gheddafi per la sua omelia a Roma, sabato manifesterà a favore del rais. Sul sito hostessweb il proprietario della società si schiera contro i bombardamenti, sostenendo che sarebbe stato meglio indire libere elezioni, ignorando il significato di “dittatura”. Un fine stratega.

Continua a leggere

Annunci

Sconfitti in partenza

Vignetta di Giannelli

Allora: se vince Gheddafi, ci dà dei traditori, ci manda crociere di immigrati e ci chiude di rubinetti del petrolio. Se vincono i ribelli, ci accusano di non esserci schierati apertamente contro Gheddafi e di non aver inviato gli aerei. Insomma, l’Italia si conferma un falco in diplomazia.

Io, speriamo che me la cavo

Matteo Renzi

Schiacciato tra le notizie da Tokyo sul Maggio Musicale che “rientra ma anche no”, e le assemblee infuocate dei familiari degli orchestrali, il sindaco Matteo Renzi tenta di cambiare discorso e nella sua newsletter si chiede “perché la Libia è scomparsa dai nostri schermi, dalle nostre pagine, dai nostri discorsi”? E noi ci domandiamo: ma che giornali legge?

Continua a leggere