Pmi, web marketing e i consulenti improvvisati

Web marketing

Web marketing

Cade a fagiolo una ricerca della BaseKit sulle piccole imprese e il web, riportata ieri da Skande. A fagiolo perché in questi giorni sto studiando la realtà di Firenze per motivi di lavoro e mi sono accorto che è tutto vero. BK dice che l’84% delle società non è contento della sua presenza on-line. Bè, io posso dire che quasi la totalità delle piccole imprese fiorentine ha un sito tristemente istituzionale, cioè una vetrina, senza interazioni con l’utente e senza aggiornamenti. Quasi sempre sono grafiche vecchie, con musichette e/o immagini tagliate male. Ma va peggio sui social media, perché le pagine sono gestite dalle stesse società di web design o di pubblicità che già lavorano con l’impresa, che si improvvisano social media manager con risultati da 100 a 400 fan in un anno di lavoro. E sono convinto che in giro per le province italiane la situazione non sia molto diversa.

Continua a leggere

Annunci

La cazzata delle “magie di Hollande” spopola su Facebook

Il presidente Hollande

Il presidente Hollande

Uno dice una cazzata in piazza e la voce si diffonde in paese. Un altro la scrive su Facebook e si diffonde in Italia. Così le fantomatiche gesta eroiche di Hollande nei suoi primi 56 giorni da presidente spopolano in rete, riprese anche da illustri giornalisti. Peccato siano una serie di baggianate.

Continua a leggere

Rossi casca su Repubblica che casca sulla falsa Minetti

Rossi su Facebook

Rossi su Facebook

Ecco un altro problema di internet: i politici che impazziscono per i social network senza conoscerli. Il presidente Rossi riporta la notizia della Minetti che va in palestra invece che in consiglio. “Esempio di antipolitica”, dice. Solo una bufala, caro presidente.

Servizio civile, il 2 giugno avanti, march

Napolitano il 2 giugno

Napolitano il 2 giugno

Parata sì, parata no, se la parata si farà, quest’anno sfileranno anche i volontari in servizio civile. Ma lo faranno a passo. Vedendo le foto, a passo militare. No, è solo un passo cadenzato, dicono dal ministero. Sarà. Intanto la discussione infiamma facebook, al punto che in tanti dimenticano i principi di pacifismo su cui si basavano gli allora obiettori di coscienza e si lanciano offese.

Servizio civile ma a passo militare

da l’Espresso
28 maggio 2012
di Riccardo Bianchi

 

Continua a leggere