Montreal, i caroselli per la nazionale italiana

Diamanti festeggia dopo il rigore

Diamanti festeggia dopo il rigore

Qualcuno si stupiva degli sporadici caroselli in Italia per la vittoria della partita contro l’Inghilterra? A Montreal (dove era festa del Quebec) hanno fatto di meglio

Continua a leggere

Annunci

La partita su Twitter. Ma chi è Moshe?

gli Italy Trends di domenica 10

gli Italy Trends di domenica 10

Giorno di partita, ecco gli Italy trends di ieri. Qualcuno ha ancora dubbi che tutti si sentano Aldo Grasso o Ivan Zazzaroni quando sono su Twitter? C’è ancora qualcuno che dice che un programma tv può fare a meno dei social network?

P.S. Moshe sembra essere il guardaspalle di Justin Bieber, ma non ho idea di cosa abbia fatto. E neanche mi interessa saperlo.

Se gli sponsor danno ragione a Totti…

Totti colpisce Balotelli

Beccano Kate Moss strafatta di cocaina e gli sponsor la mollano subito. Tiger Woods ha le amanti e perde le pubblicità. Totti, invece, col calcione a Balotelli potrebbe pure essere accusato di lesioni, ma Vodafone & co. non lo abbandonano.

Proprio strana l’Italia. Con un gesto così, gratuito e violento, ci si aspetterebbe che le aziende che sponsorizzano il capitano lo mandassero a quel paese. Invece in tv c’è sempre lui che cerca lo smartphone, e sul web gioca a poker (per altro l’azienda che lo finanzia ha perso il 15% nell’ultimo anno, non male).

Insomma, poi qui si parla tanto di esempio e si criticano i tifosi che se le danno nello stadio. Ma se un campione non paga per aver tirato un calcio senza senso a un avversario davanti a mezza Italia, perché dovrebbe farlo un semplice cittadino scemo senza neppure una telecamera davanti?

P.S. Zibì Boniek, ospite della trasmissione de La Signora in Giallorosso, ha detto che “Totti doveva dare a Balotelli un pugno diretto in faccia e uscire dal campo. Se l’avesse fatto, sarei andato a Trigoria a complimentarmi con lui. Ho visto giocatori fare quotidianamente gesti peggiori”. Grazie Boniek, ce n’era bisogno. Forse il discorso della Lega sugli stranieri violenti da rispedire a casa loro andrebbe allargato anche a chi certi personaggi famosi…