Ici mia portami via

Vescovi

Vescovi

Allora questa Ici la Chiesa la paga? Casini e la Bindi dicono di no, ricordandone l’impegno sociale. Però nessuna associazione di volontariato paga ueste tasse, mentre la Chiesa non le paga neppure sui fondi commerciali. I vescovi si lamentano per i privilegi dei politici. Ma non vedono la trave nel loro occhio.

Tutto ciò fa e farà discutere. Ma un negozio affittato non ha niente a che vedere con “l’impegno sociale”. Non è possibile continuare con un tale aiuto a una confessione religiosa, nonostante sia la mia, in un momento in cui è richiesto uno sforzo pure al povero operaio.

Forse bisogna rivedere anche l’8 per mille. Oddio, non c’è niente di male al fatto che attraverso le tasse, un cittadino faccia un’offerta. Ma in Germania la quota è aggiuntiva alle tasse regolari. L’8 per mille non è una parte dei tributi, ma un’aggiunta, qualcosa che chi crede decide di donare in più. Un gran gesto, un segno di vera fede. Se decidesse di fare altrettanto anche l’Italia, la Chiesa riuscirebbe ancora a raggranellare un miliardo di euro?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...