Da fascisti a badogliani

Fini d'annata

Fini d'annata

“Berlusconi si conferma un politico sotto ricatto, abbia più rispetto per gli taliani che credono nei loro valori al contrario di quello che fa lui”. Lo diceva Storace nel marzo 2008, prima delle elezioni in cui si schierò contro Silvio e insieme alla Santanché. Da oggi sia Storace che la Santanché sono parte del governo di B. E Fini, l’altro grande ex-fascista, da alleato è diventato nemico. Chi ha tradito chi?

Non c’è peggior offesa per un fascista che dargli del badogliano, del traditore. Però qui il trasformismo è di casa. Di colpo, nel giro di due anni, gli ex-msi sono volati tutti dall’altra parte, a seconda di dove stavano prima. La Destra e il Movimento per l’Italia sono confluiti nella maggioranza, Fini ha creato un partito e ne è uscito.

Ora, è questa la “parola” dei fascisti? Un doppio cambio in soli due anni? Chissà cosa avrebbe Almirante, che non tradì il duce neppure nei momenti peggiori. Ma qui bisogna capire le convenienze. Da oggi Storace torna ad essere più filorusso che filoamericano. Oddio, non ci capisco più niente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...