Il miracolo di Santa Lucia

l'isola di Santa Lucia

La storia del documento della villa di Fini a Montecarlo ha dell’incredibile. Santa Lucia è un paradiso fiscale, che non dice niente di ciò che succede nelle sue banche, ma in questo caso ha fatto un’eccezione. E l’ha fatto attraverso un ministro nominato da un giorno e capace di risalire a informazioni a Monaco e Miami in meno di 24 ore.

Non so se sia vera la telefonata ad AnnoZero, non so se ci sia il pieno di agenti dei servizi italiani, russi e libici (libici???) nello stato-condominio dei Caraibi, e neppure se un documento con i caratteri diversi da quelli ufficiali e con la mail del ministero scritta in blu (come sui file di Word, con il collegamento ipertestuale) sia serio.

So solo che la storia di Fini non è un reato, che i beni di un partito se li sono presi tutti nella storia (le tangenti al Psi andate sui fondi all’estero di Craxi, ce le ricordiamo?) e che quindi dovrebbero arrabbiarsi i suoi uomini e non Berlusconi, e che i Tulliani hanno fatto montare un caso che non ci sarebbe stato se avessero detto “abbiamo sbagliato”.

Ora so anche un’altra cosa. Se tutti i paradisi fiscali si comportassero come Santa Lucia, dando informazioni con questa facilità, forse parecchi ricconi italiani rischierebbero parecchio. E Il Giornale, che è stato tanto bravo a trovare questi documenti, potrebbe farlo anche con altre persone. Chissà che non riescano a scoprire dei fondi off-shore riempiti con denaro pubblico, invece che con una casa di un partito (ente privato).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...